Skip to content

Aquolina linea corpo

Posted in Review

Giulia: Eccoci qui di nuovo a parlare della Aquolina: marchio italiano lanciato nel 2001 dalla Selectiva S.p.a. gruppo Paglieri.

E più o meno da quell’anno, ad ogni compleanno, ho ricevuto almeno un prodotto Aquolina in regalo. Accettandolo sorridente e riconoscente nel totale rispetto delle regole imposte dal bon ton, secondo le quali, anche se ti hanno appena regalato la ciofeca del secolo, devi per forza dimostrarti entuasiasta!

Appena uscita sul mercato l’Aquolina è subita diventata di gran moda, e regalarla era praticamente un must.
Un packaging che ricorda le bottiglie di vetro del latte portato a domicilio e un ventaglio di fragranze giovani e fino a prima poco prese in considerazione.

Peccato che quasi tutte le confezioni ricevute stiano ancora prendendo polvere nell’armadietto del bagno.
Purtroppo (e qui segnatevelo semmai doveste farmi un presente per qualsiasi occasione lo richieda) NON sono un’amante delle creme per il corpo o dei bagnoschiuma (preferisco le saponette) o dei profumi (a meno che non vi abbia espressamente dato il nome e cognome del suddetto) e soprattutto NON amo le fragranze troppo dolcettose/zuccherose/vanigliose/cioccolatose/melassose…
Ergo, l’Aquolina diciamo che non è propriamente mia alleata.
Anche se devo ammettere che, spulciando il sito, abbia prodotto anche delle linee che potrebbero fare più al caso mio, come ad esempio la linea di acque aromatiche A-drops che trovo un prodotto abbastanza innovativo e multiuso (ufficio marketing avvisato! ^_^).
Quindi in definitiva è evidente che la sfiga ha giocato un ruolo importante nel farmi ricevere un solo certo tipo di regalo Aquolina, ovviamente dolcettoso/zuccheroso/vaniglioso/cioccolatoso/melassoso…
Il mio primissimo prodotto Aquolina, me lo ricordo ancora, è stato il latte corpo alle Fragoline di Bosco, della collezione classica:  una tragedia, buono da annusare dalla confezione, ma sulla pelle non rendeva assolutamente, anzi, non so se fosse dovuto alla presenza di yogur all’interno, ma lasciava un retrogusto acidognolo per niente piacevole.
Insieme al latte corpo alle fragoline di bosco, giusto perchè non abbastanza dolce, avevo ricevuto anche il latte corpo allo Zucchero a Velo… immagino non serva accanirmi, no?!?
Dulcis in fundo, anni dopo, ricevetti la mazzata finale: Latte corpo al Marzapane (che guarda caso non esiste neanche più!) e il latte corpo al Cocco. Io adoro il cocco, ma come sempre, ho trovato che il profumo percepito annusando il tappo della confezione, poi non corrisponda mai alla fragranza che rimane sulla pelle, a questo punto, posso anche pensare che sia io ad avere una pelle intollerante all’Aquolina, ma parlando con altre mie amiche ho avuto più di uno stesso riscontro.
E termino la carrellata dei regali Aquolina da NON farmi con il latte corpo Pesca e Albicocca  e la relativa acqua corpo profumata. Scartato il latte corpo, sempre per lo stesso motivo, mi sento di promuovere invece l’acqua corpo. Fresca, delicata, persistente e con un profumo che neanche spremendovi una cassetta di pesche e albicocche e facendovici la doccia, potreste ottenere. 


Notare come il logo sulle confezioni è quello vecchio con il peperoncino all’ingiù, adesso il logo ha il peperoncino all’insù, come un sorriso piccante! 
E ora veniamo a quello che ho ricevuto da provare:
Un campioncino (10ml) della Pampering Body Butter della linea Gold Sugar by Pink Sugar
Un campioncino (1.6ml) dell’Eau de Toilette della linea Gold Sugar by Pink Sugar
Una Travel Size (50ml) della Creamy Body Lotion della linea Pink Sugar
Un campioncino (10ml) di Crema Corpo Panna e Fragola della linea X-Mooties
Un campioncino (10ml) di Crema Corpo Crema di Zucchero della linea X-Mooties
Premetto che se l’Aquolina non mi entusiasma a causa delle sue profumazioni troppo dolcettose/zuccherose/vanigliose/cioccolatose/melassose, figuriamoci quanto mi possano piacere le linee ancora più dolcettose/zuccherose/vanigliose/cioccolatose/melassose che l’Aquolina è riuscita a partorire, ovvero la Pink Sugar in tutte le sue declinazioni (Sensual e Sparks) e la Gold Sugar. E attenzione signori uomini, non siete salvi neppure voi dall’essere glassati, infatti miei cari fortunelli, esiste anche la linea maschile Steel Sugar!
E’ evidente, comunque, che la sottoscritta sia di nicchia, e che la stragrande maggioranza della popolazione ami il dolcettoso/zuccheroso/vaniglioso/cioccolatoso/melassoso, altrimenti non mi spiego perchè l’Aquolina abbia deciso di dolcificarsi ulteriormente.
Ecco perchè io non farò mai soldi, mentre spero che l’Aquolina abbia davvero saputo individuare ed esaudire tutta quella fetta di mercato diabetica e con la carie!
Mio malgrado, cercherò di non farmi sopraffare dall’iperglicemia, e dare un giudizio obiettivo sui prodotti ricevuti. Chiaramente non potrà mai essere un giudizio del tutto oggettivo, i miei gusti li ho ben che espressi e non cambiano!
Pampering Body Butter della linea Gold Sugar by Pink Sugar: è un burro corpo con una buona consistenza e ottimo assorbimento, non lascia residui, non unge nè appiccica però si vede che ha fa il suo dovere lasciando la pelle morbida e profumata. Il profumo poi non è neanche troppo eccessivo. In definitiva l’ho trovata piacevole.

Coccola la tua pelle con la ricchezza e la sontuosità del Burro Corpo Gold Sugar. Arricchito con burro di Cacao e Karitè per una sensazione di idratazione e comfort unica. Prodotto innovativo grazie anche alla texture whipped cream per un assorbimento ottimale. Racchiuso in un prezioso vaso dorato. 200 ml





Eau de Toilette della linea Gold Sugar by Pink Sugar: Io non lo metterei mai, troppo troppo troppo dolce. Sembro un bastoncino di zucchero filato ambulante e mi fa venire fame. Per me è insostenibile.



L’originalità di un sofisticato bouquet floreale si sposa a squisite note gourmand. Un’apertura agrumata arricchita da note floreali del Neroli. Nel cuore, la Crème Brulé si unisce alla Noce di Cocco… un mix olfattivo innovativo e sensuale. Infine il prezioso legno di Sandalo Australiano garantisce la persistenza della fragranza accanto all’inedito mix di Creme e Musk. La fragranza è disponibile nei formati spray 30,50 e 100 ml.



Creamy Body Lotion della linea Pink Sugar: Essendo una lozione è più simile alle creme corpo della linea classica dell’Aquolina… quindi inutile rispiegare il problema. Il profumo, per me troppo dolce, cambia sulla pelle e non in meglio. Preferisco di gran lungo il Pampering Body Butter, che ho trovato molto più idratante.

Delizioso latte del corpo, leggero e di veloce assorbimento. Grazie alla presenza di cocogliceridi, sostanze simili a quelle contenute nell’epidermide, rende la pelle vellutata e squisitamente profumata. 250 ml




Crema Corpo Panna e Fragola della linea X-Mooties: Fatto curioso, il profumo che rimane sulla pelle e di gran lunga più fresco e piacevole di quello che sembra semplicemente annusando la confezione. Incredibile, mi piace! Comunque continuo a preferire la consistenza del burro corpo!
Crema Corpo Crema di Zucchero della linea X-Mooties:  Non ci siamo, a differenza della sua sorellina alla panna e fragola, lascia un retrogusto acido… Mah! 

Insomma questa è la mia personale opinione, sono curiosa di sentire la vostra!

Nel frattempo credo che approfitterò dello psicologo on line messo a disposizione dal sito Aquolina: compilando il form, Aquolina vi mette in contatto con un team di psicologi qualificati. I professionisti della Scuola Lombarda di Psicoterapia, fondata e gestita dal Prof. Liccione, vi forniranno un consulto psicologico specializzato e completamente gratuito, via e-mail, telefono, chat o su Skype o con un incontro in studio.
Trovo l’iniziativa un’idea davvero originale e utile! Chiederò al team di esperti di guarire la mia avversione al troppo dolcettoso/zuccheroso/vaniglioso/cioccolatoso/melassoso!

Elisa: Io invece, a differenza di Giulia, ho sempre avuto un debole per le profumazioni gourmand e in particolare per Aquolina. Ho acquistato diversi prodotti in passato: dal latte corpo alla fragolina di bosco a quello a base di zucchero filato ( che credo ogni adolescente possegga, se non di questa marca, almeno della stessa profumazione ), dalla violetta alla mimosa, dal gianduia al cioccolato bianco, insomma le mensole della mia camera sono meglio del bancone di una pasticceria. Ora però devo ammettere che nonostante le profumazioni siano deliziose e invitanti non perdurano e l’effetto idratante non è ottimale: in poche parole se avete la pelle secca, utilizzando questi latte corpo, ve la tenete. Insomma è uno di quei quesiti irrisolvibili: lo compro e mi beo della sensazione di sembrare un omino biscottino oppure preferisco avere una pelle di burro? Per un certo periodo ho optato per la prima soluzione: cosa c’è di meglio che uscire e sembrare un bon bon? Poi però la maturità e la pelle disidratata hanno avuto il sopravvento e non le ho più acquistate.

Invece mi è stato inviato da testare per voi il bagno-doccia gel della linea kok-tail nella profumazione Frozen Peach.

La consistenza è gelatinosa, poco fluida e molto densa, dal colore arancione fluo, piacevole la profumazione ma niente a che vedere con l’aroma di pesca.

Il packaging ricorda appunto uno shaker, trasparente, sicuramente evocativo. Idrata abbastanza bene la pelle ma non sufficientemente da permettervi di fare a meno della crema idratante.

Prezzo al pubblico consigliato con PAO di 12 mesi di 8,90 €


Adesso vogliamo conoscere la vostra esperienza: anche voi possedete almeno un prodotto Aquolina?

Bisous
Un bacione


Utilizzo del contenuto autorizzato.

Le opinioni espresse sono personali e maturate dopo un lungo periodo di prova dei prodotti i quali ci sono stati inviati gratuitamente a scopo valutativo.

8 Comments

  1. Anche se ti hanno appena regalato la ciofeca del secolo AHAHAHAHAHAHAHA mi hai fatto morire ! troppo simpatica.. comunque in effeti è vero.. le fragranze dei prodotti aquolina sono troppo dolci a primo impatto sembrano buone ma poi fanno venire la nausea..!

    31 gennaio 2013
    |Reply
    • A volte è dura trovare dei giri di parole particolarmente politically correct per non dire direttamente quello che si pensa di un determinato prodotto… mi sono dovuta autocensurare! e' stata una faticaccia, ma mi fa piacere che i miei neologismi piacciano! Bisous

      1 febbraio 2013
      |Reply
    • Grazie mille!!! Sono commenti come questi che ci danno la giusta pacca sulla spalla per continuare così! Bisous

      1 febbraio 2013
      |Reply
  2. ciao cara…ricordo che i bagno schiuma…hanno un profumo davvero gradevole…
    kiss e buona giornata
    vendy

    NEW FUNNY POST !!
    FOLLOW ME ON:
    the simple life of rich people blog
    instagram @thesimplelifeofrichpeople
    twitter @simpleliferichP

    31 gennaio 2013
    |Reply
    • Tutti i prodotti Aquolina hanno un profumo gradevole, credo puntino proprio su quello. Poi dipende dai gusti! Come vedi io ed Elisa ci compensiamo… Lei è una meringa io sono uno yogurt! Bisous

      1 febbraio 2013
      |Reply
  3. Anonimo
    Anonimo

    Tutti i prodotti aquolina hanno un buon profumo, ma quella panna e fragola è veramente inimitabile!

    9 luglio 2014
    |Reply
  4. Anonimo
    Anonimo

    Io amo Pink Sugar ho provato a cambiarlo con profumi tipo jador dolce di dolce e gabbana Light blue ecc a nessuno rimane sulla pelle e per tantissime ore con pink sugar lo amoooooooo by anna

    15 marzo 2015
    |Reply

Commenta