Skip to content

Cosmoprof 2012:racconto di una giornata di sole

Posted in Review

Di rientro dall’evento più atteso dell’anno tra gli amanti del beauty non poteva mancare il mio resoconto di una mattinata trascorsa tra gli stand del Cosmoprof di Bologna.
Partita alle 5 del mattino per evitare le file chilometriche e i fiumi di persone all’ingresso della fiera siamo giunte alla stazione centrale di Bologna alle 9.48 da dove abbiamo preso uno dei numerosi autobus che ci ha portato direttamente davanti alle biglietterie,all’ingresso Calzoni.Per fortuna non abbiamo dovuto attendere molto in coda e in breve tempo eccoci davanti ad uno dei numerosi padiglioni allestiti per la fiera.Abbiamo visitato il settore estetica,dedicato quasi esclusivamente al mondo della nail art,che a me sinceramente interessava marginalmente.Giro velocissimo,e via in direzione del settore Profumeria e cosmesi.Ci siamo perse diverse volte,approfittando di visitare il quartiere fieristico dedicato ai brand stranieri,tra cui Essence e Catrice ( che mi hanno deluso perché non vendevano nulla ) che mettevano a disposizione dei truccatori per un makeup veloce,delle borse shopper in omaggio e qualche campioncino di crema viso.Le ultime novità in uscita saranno dei profumi,che ho trovato estremamente dolci e a mio avviso poco portabili ( a meno che l’idea di lasciare una scia di caramella al vostro cammino vi piaccia ) e come al solito c’era l’esposizione delle ultime novità in uscita,che possiamo vedere comodamente da casa sul loro sito.

I padiglioni numero 21 e 26 erano quello dedicati alla cosmesi:che delusione ragazzi!!Pochissimi brand interessanti e solo alcuni mettevano a disposizione dei prodotti per l’acquisto al privato!Splendide le ciglia finte di Paperself ,il cui stand era preso d’assalto e non siamo riuscite nemmeno a scattare una foto:il prezzo della confezione ammontava a circa 15 €.Con l’acquisto di un paio di ciglia finte si poteva ricevere in omaggio l’applicazione di un altro paio sul momento,che era una prova di coraggio per essere ironiche:ragazze impazzite,che non capendo fosse un servizio dedicato solo all’acquirente si accalcavano per riuscire a ricevere il trattamento e impedivano qualsiasi movimento.Noi ci abbiamo rinunciato.Dicasi lo stesso per lo stand Flormar:non ho trovato nulla degno di nota,e la calca di gente ci ha fatto desistere.
Queste sono le immagini prese dalla loro pagina facebook,https://www.facebook.com/photo.php?fbid=340899692613978&set=a.340899499280664.72246.215842538453028&type=1&theater

Per informazioni più dettagliate:qualche giorno fà ho scritto un post sul brand,http://www.frivoliteperte.blogspot.com/search/label/Flormar,nel quale asserivo non ci fossero rivenditori online ufficiali.Girovagando in rete ho invece trovato questo sito,http://www.kosmetika.it/prodotti.html,dove si possono acquistare diversi prodotti del marchio,quindi se foste interessate sapete dove andare a cercare.
Arrivate poi al padiglione 22,quello dedicato alle unghie,abbiamo finalmente soddisfatto i nostri appetiti cosmetici.
Lo stand più affollato era quello di Peggy Sage,http://www.peggysage.pl/,che si presentava come un vero e proprio negozio a cielo aperto ( si fa per dire ).Qui ho acquistato un paio di pennelli,uno per l’ombretto e l’altro da eyeliner,e una spugna struccante.

Non sono ancora riuscita a testarli,ma a prima vista mi hanno fatto da subito una buona impressione.
Per il pennello da eyeliner ho speso 2.80 €,per quello da ombretto 4 € e per la spugnetta 1.20 €.Solo una considerazione:questi sono i prezzi dei prodotti in fiera,online o nei negozi probabilmente sarà superiore.
Allo stand di My shine,http://www.myshine.it,invece ho acquistato per 15 € un kit di due ombretti in glitter con pennellino applicatore e colla.
Ho scelto il numero 27,viola multicolor,e il numero 13,verde smeraldo.Splendidi colori,adatti ad occasioni speciali,o come hanno realizzato le ragazze dello stand per enfatizzare lo sguardo,per sottolineare la rima inferiore dell’occhio.

Il numero 27!

Il numero 13.
Per acquisti visitate il sito www.unghieonline.it.
Altre cose veramente innovative da descrivere non ne ho.
Vi lascio ad alcune foto che ritraggono un makeup artist all’opera:

Sinceramente,sono quasi convinta,non rifarò un viaggio a Bologna solo per la fiera,non credo ne valga la pena.O mi spiego meglio:se avete un negozio,siete del mestiere e vi interessate alle ultime tendenze a scopo lavorativo il Cosmoprof è uno spunto valido per ricercare le ultime novità in fatto di nail art,spa e quant’altro ( il padiglione dedicato alle acconciature lo abbiamo saltato ).Ma se siete fanatiche del makeup in stile casalingo  questa fiera non fa per voi né per me:io speravo di acquistare tutti i prodotti che altrimenti non sarei riuscita a trovare abitando in una piccola città come la mia e invece oltre ad aver speso 25 € per l’ingresso e poco altro per le cose che vi ho elencato sono tornata a casa a mani vuote.
Sapevo non fosse un centro commerciale interamente cosmetico,ma si vede che l’aspettativa era tanta e quando si idealizza una cosa quasi nella totalità dei casi si resta delusi dalla realtà.E poi ragazze,un consiglio spassionato:NON andateci alla domenica.Probabilmente tutta quella gente mi ha innervosita ( voi potreste tranquillamente dire:ma cosa ti aspettavi??) dovrei cercare di avere un po’ più di self control ma non ce l’ho of course quindi,decisamente non fa per me!!!Ecco il riassunto di tutto è in quattro parole:NON FA PER ME! ( potrei dire Eureka!l’hai scoperto solo ora?? )
Il momento clou della mattinata è stato incontrare casualmente AlicelikeAudrey,http://www.youtube.com/user/AlicelikeAudrey,che girovagava come noi per la fiera.Splendida ragazza estremamente gioviale con la quale non potevamo non scattare una foto ricordo.

Al pomeriggio,satolle di vedere stand e approfittando della splendido sole,siamo andate in centro a mangiare un gelato in piazza Maggiore.Ed è stato uno dei momenti migliori della giornata.

Un bacione

Ricordatevi di partecipare al give away:mancano ancora pochissime ore
http://www.thebeautyreporter.it/2015/nuovo-give-awaybuon-compleanno/
Un bacione

4 Comments

  1. e io che ero triste di non esserci riuscita neanche quest'anno ad andarci 🙂 se magari tutti i stand vendessero i cosmetici che molto gentilmente ti fanno provare sarebbe una bella cosa ma visto che sono in pocchi a farlo ,allora e meglio andare nelle solite profumerie 🙂
    dai, hai fatto un bell viaggetto !!!!

    12 marzo 2012
    |Reply
    • Ho consolato molte ragazze,mi rendo conto 😉 esperienza da fare nel mio caso ma non da ripetere!

      13 marzo 2012
      |Reply
  2. Elisuccia mia, mai ascoltare la tua socia eh? ti avevo detto che nn ne valeva la pena. Cmq io come sai ero là per lavoro, quindi ho passato ore a contrattare con i Koreani al padiglione del packaging e ho potuto godere poco degli altri padiglioni, dove però con grandissima delusione nessuno vendeva niente. Io ci sono stata il primo giorno, venerdì 9 e decisamente era vivibilissimo, quasi vuoto ti dirò… Strano perchè quest'anno l'anno pubblicizzato davvero moltissimo!

    13 marzo 2012
    |Reply

Commenta