Skip to content

Resina Epiltech

Posted in Review

Inutile far finta di niente: gli uccellini cantano ad ogni ora del giorno e della notte, i gatti si rotolano ovunque, le giornate si allungano… insomma dai, ormai è palese: la prova bikini è alle porte!
E se ormai siamo stra in ritardo per pensare di rimetterci in forma, almeno depiliamoci!

Epiltech è l’alternativa indolore alla normale ceretta. Anche perchè NON è una ceretta ma una resina: non si attacca alla pelle, avvolge il pelo per tutta la sua lunghezza estirpandolo sino alla radice senza dolore e senza spezzarlo. Lo strato corneo ed il film idrodipilico della pelle rimangono intatti (assenza del trauma allo strappo), cosa che non avviene con le normali cerette liposolubili. Ecco perché con esse non si può passare più volte sullo stesso punto e soprattutto sono molto dolorose.
Epiltech è un prodotto naturale senza paraffina, ricco di oli essenziali e di enzimi proteolitici che sfoltiscono la densità follicolare e rallentano la ricrescita del pelo, in più idratano la pelle rendendola liscia e vellutata per più di 4 settimane. Lo sfoltimento è graduale ed è visibile ogni volta che si usa Epiltech, quindi dopo poche applicazioni, tra l’indebolimento del pelo e lo sfoltimento graduale, l’epilazione con Epiltech risulta indolore.

Essendo naturale, può essere usata su tutto il corpo anche su parti delicate (baffetti, inguine, ascelle, senza causare follicolite) e su pelli che presentano una fragilità capillare, grazie alla sua composizione che ha eliminato lo strappo.

Insomma è primavera: depilatevi bambine!
Io l’ho fatto con i dischetti di resina Epiltech, prodotto che bramavo testare da un bel pò. Mi ha incuriosita l’idea che non servissero le strisce di carta e soprattutto volevo verificare se davvero fosse indolore come dicono.
Questi dischetti solidi sono particolarmente indicati per essere sciolti a bagnomaria o al microonde.

La temperatura per far sciogliere la resina dipende dal metodo che si utilizza per farla sciogliere:

  • con un fornellino scaldacera:  sciogliere a 100 gradi per una ventina di minuti buoni, l’importante è che 10-15 min prima di utilizzare il prodotto, venga portato a 40-45 gradi (che è la temperatura di applicazione).
  • a bagnomaria: non posso sapere la temperatura, ma mi accorgo che la resina è arrivata a 40-45 gradi quando è mielosa; deve avere quindi la densità del miele, nè troppo liquida (sarebbe troppo calda) nè troppo densa (sarebbe troppo fredda)
  • al microonde, non si può sapere a prescindere gradi e tempi, perchè ogni microonde ha potenze diverse e questo fa sì che ognuno debba trovare il tempo giusto per scioglierla e se si scioglie troppo, quindi se fosse troppo liquida, basta metterla a temperatura ambiente e tenderà a solidificarsi. Di solito nel giro di qualche minuto massimo la resina s’è sciolta, per alcuni basta anche solo un minuto. 
L’importante è applicare la resina alla temperatura giusta (quindi alla densità giusta) così non brucerà mai perchè 40 gradi sono circa la nostra temperatura corporea (ecco perchè questo è l’unico metodo di epilazione che possono usare anche le persone che soffrono di capillari fragili e vene varicose).
Per come applicarla nel modo giusto vi posto il video dimostrativo, perchè ricordo ancora una volta, che non si tratta di una ceretta, ma di una resina, quindi per un risultato ottimale giocano fattori come l’inclinazione della paletta e lo strato di resina, soprattutto lo spessore è importante: non va messa sottile la resina come le cerette, ma abbastanza spessa. Così è più facile toglierla, è meno dolorosa, ma soprattutto dà modo agli oli essenziali e agli enzimi proteolitici di penetrare all’interno della pelle, quindi fa fare trattamento al prodotto.. Infine non va strappata ma sollevata, soprattutto se si fanno dei pezzi grossi, come gambe ecc, perchè così si è sicure di non spezzare i peli togliendo la resina in modo sbagliato. 
Non serve aspettare che si sia completamente seccata per toglierla, basta aspettare che si sia opacizzata un pochino, ma quando si solleva la  si deve sentire morbida, addirittura elastica. Sennò si secca e si spezza in piccoli pezzettini.

Io ho sciolto i dischetti a bagnomaria in un contenitore di silicone per dolci che non usavo più. La zona che ho depilato sono le braccia, i baffetti e l’inguine. Vi evito le foto osè e lascio che solo le foto del mio braccio parlino da sole!

Pro: 
  • è davvero indolore, o meglio, fa moooooooltissimerrimo meno male di una ceretta tradizionale
  • non arrossa la pelle ed evita sul serio la follicolite
  • ha un buon odore di balsamico
  • non servono le strisce 
Contro:
  • ci vuole parecchio prodotto per epilare zone estese, per le braccia mi ci sono voluti 2 dischetti e mezzo
  • mantenere la resina a una temperatura costante è un’impresa, a meno che non si abbia l’apposito fornello
  • i residui non sono nè idrosolubili, nè liposolubili. In teoria si dovrebbe aspettare che si solidifichi e scrostarla via. Dal corpo è facile, ma dai vestiti è impossibile!
Io cmq vi suggerisco di acquistare il barattolo con il fornello, in definitiva lo trovo molto più pratico.
Prezzo dischetti: 24,00 Euro per 800gr
Prezzo barattolo da 500ml + fornello + 100pz palette spalmaresina: 45,00 Euro
Per ordini e informazioni: http://www.devacosmetica.it/index.php
Per chi invece volesse cimentarsi nello spignatto vi rimando a una ricetta fai da te per una ceretta allo zucchero e miele idrosolubile.
Fatemi sapere!!!
Bisous
Utilizzo del contenuto autorizzato.
Le opinioni espresse sono personali e maturate dopo un lungo periodo di prova dei prodotti i quali ci sono stati inviati gratuitamente a scopo valutativo.

6 Comments

  1. Ciao, molto interessante vado a curiosare sul sito… 🙂 ti seguo volentieri

    8 maggio 2013
    |Reply
    • Grazie Greta e benvenuta 😉

      8 maggio 2013
      |Reply
  2. molto interessante… ma preferisco l'estetista evito pasticci in casa 😉

    8 maggio 2013
    |Reply
  3. Anonimo
    Anonimo

    ciao! ho letto il tuo blog.. io ho utilizzato i dischetti di resina riscaldandoli col microonde in un contenitore di plastica. sai come si toglie tutto il residuo da li e sul coltello?? grazie per il consiglio!!!

    7 giugno 2014
    |Reply
    • Immagino sciogliendolo nuovamente.Io se posso consigliarti, userei degli oggetti adibiti a questo unico scopo,così non ti impensierisci al pensiero di doverli per forza riutilizzare!Puoi acquistare delle spatole in legno usa e getta eventualmente.
      bacione

      20 gennaio 2015
      |Reply

Commenta