Skip to content

Rossi Uvema skin care

Posted in Review

Non sempre i prodotti che acquisti per la tua skin care con “ingredienti di origine naturale” sono letteralmente naturali. Vi siete mai chieste se effettivamente l’INCI dichiarato in etichetta corrisponda al vero?

La stessa domanda che mi sono posta io diverse volte deve essersela fatta anche la fondatrice di Rossi Uvema, la cui filosofia si basa sulla trasparenza e veridicità degli oli e degli ingredienti che utilizza per realizzare formule esclusive, nel pieno equilibrio tra purezza ed efficacia: composizione 100% naturale senza aggiunta di parabeni, solfati, profumi sintetici, petrolati, trigliceridi, PEG, plastic filler ( ebbene sì, alcune case cosmetiche utilizzato nylon per assicurare ai loro clienti una pelle più giovane ), conservanti sintetici come fenossietanolo o benzil alcol.

Rice Bran & Borage Seed Oil Cleansing oil

Un detergente naturale a base di olio di semi di borragine, Jojoba e Avocado spremuti a freddo adatto alla pelle sensibile.

Contiene anche olio di crusca di riso, molto leggero, che viene facilmente assorbito, usato tradizionalmente dalle donne giapponesi per la loro skin care routine. Aiuta a mantenere l’elasticità della pelle e la morbidezza, ne migliora il tono e la luminosità, lenendo le irritazioni. Contiene naturalmente squalene, gamma orizanolo, carotenoidi come il beta carotene e il licopene, co-enzima Q10 e minerali come calcio, potassio e magnesio.

Non conteine oli essenziali che potrebbero arrossare il contorno occhi.

Si applica facilmente grazie all’erogatore in spray che permette di dosare il prodotto direttamente su un dischetto di cotone oppure sul palmo delle mani, massaggiando delicatamente viso e occhi.

Io lo sciacquo sempre con acqua anche se essendo in forma oleosa è sempre necessario rimuovere i residui con dei tonici alle acque floreali per non lasciare la pelle unta.

Essendo molto delicato, se il trucco è pesante, sarà necessario dover ripetere l’applicazione per eliminare ogni impurità.

La profumazione è gourmet: hai presente l’odore del marzapane? La mandorla caramellata? Esattamente quello.

INCI

Oryza Sativa (Rice Bran) Oil, Vitis Vinifera (Grapeseed) Oil, Prunus Domestica (Plum Kernel) Oil, Simmondsia Chinensis (Jojoba) Oil, Borago Officinalis (Borage Seed) Oil, Persia Gratissima (Avocado Seed) Oil, Tocopherol (Vitamin E).

Prezzo per 100 ml di prodotto circa 19€

Rhassoul Clay Face Mask

Maschera a base di argilla pura marocchina di origine lavica, il Rhassoul: straordinariamente ricca di minerali viene estratta da grandi zolle, lavata, seccata e micronizzata in polvere liscia. La parola “Rhassoul” deriva dalla parola araba “Rhassala” che sta ad indicare “lavaggio”: da migliaia di anni quest’argilla viene usata per detergere capelli e pelle. Ha un certo numero di benefici eccezionali che superano quelli delle altre argille perché contiene il più alto contenuto di silice, magnesio, potassio e calcio grazie alle sue altissime capacità di assorbimento.

Grazie alla combinazione di rhassoul e olio di mandorle dolci, la maschera vi lascerà la pelle morbida e idratata. Senza oli essenziali. Adatto alle pelli sensibili, secche e mature.

E’ diventata la mia maschera preferita: adoro la profumazione alla mandorla, la texture leggera simile ad una mousse al cioccolato, mi piace la sensazione che lascia sulla pelle dopo averla applicata, elimina dolcemente le impurità e le tossine.

Si tiene in posa circa 10-15 minuti, il tempo necessario a farla seccare completamente.

INCI

Fine rhassoul clay powder clay, aqua (purified water), prunus dulcis (sweet almond) oil, prunus domestica (plum kernel) oil, emulsifying wax, glycerin, theobroma cacao (cocoa butter), populus tremoloides (aspen bark) extract, tocopherol, sodium levulinate, sodium anisate, glycerine.

Prezzo per 70 gr di prodotto circa 20€.

 

Utilizzo del contenuto autorizzato. Le opinioni espresse sono personali e maturate dopo un lungo periodo di prova dei prodotti i quali mi sono stati inviati gratuitamente a scopo valutativo.

2 Comments

  1. Inizio anche io a preferire prodotti con INCI semplici, vedo che la pelle reagisce in modo ottimale, per quanto riguarda l’incipit più che sulla veridicità delle etichette dove ci sono norme severe ( almeno in Europa) che le disciplinano, quello che mi chiedo è la provenienza degli ingredienti, perché di fatto come tutto ciò viene coltivato e poi “trasformato” ha un’importanza estrema. Bei prodotti la texture della maschera è invitante

    24 febbraio 2016
    |Reply
    • Io sono rimasta molto colpita da un servizio giornalistico sull’olio di argan e sul fatto che nonostante in etichetta fosse scritto “puro 100%” in realtà era proprio di altra origine. E stiamo parlando di aziende italiane, purtroppo!
      I prodotti sono ottimi Giulietta e la maschera è invitante come sembra 😉
      Un bacione

      24 febbraio 2016
      |Reply

Commenta